bg

Darwin, la capitale tropicale

L'atmosfera tropicale, la cucina fusion, la magia dei mercati e la vivace movida notturna. È lo stile di vita piacevole e rilassato a rendere speciale Darwin, non a caso già nella Top Ten delle città da visitare nel 2012 stilata dalla Lonely Planet. Porta d'accesso all'Australia, nonché punto di partenza ideale per raggiungere alcune delle aree naturalistiche più affascinanti del continente, la capitale del Top End è una città sorprendentemente ricca, cosmopolita, giovane, multiculturale e in continua evoluzione, che ha saputo conservare intatta l'atmosfera rilassata tipica di una piccola località di frontiera.
È affacciata sul Mar di Timor con il suo imponente Waterfront Precinct, frutto dell'ambiziosa ristrutturazione del vecchio porto che include un terminal per navi da crociera, alberghi, ristoranti, eleganti boutique, lo Sky Bridge e la Wave & Recreation Lagoon, una piscina con onde artificiali con tanto di spiaggia sabbiosa. Nel centro città, il Central Business District (CBD), lungo Mitchell Street, l'arteria principale, si concentra il maggior numero di pub, ristoranti, locali e hotel. Non solo. È qui che si può avere anche un incontro ravvicinato con i coccodrilli del Crocosaurus Cove, dimora di alcuni dei più grandi esemplari in cattività. Non incute invece più timore Sweetheart, un enorme coccodrillo impagliato che si può osservare al Museum & Art Gallery of the Northern Territory, custode anche di una pregevole collezione d'arte aborigena. Per ammirare il tramonto ci si riversa al Mindil Beach Sunset Markets, colmo di bancarelle che espongono gioielli fatti a mano, capi d'abbigliamento tie-dye e famoso per la cucina esotica, come il Parap Village Market, con il suo variegato assortimento di specialità del Sud-est asiatico.